logo5.jpg
 
東方靈異伝 - Touhou Rei'iden
   

» Curiosites of Lotus Asia
» Perfect Memento in Strict Sense
» Silent Sinner in Blue
» Cage in Lunatic Runagate
» Seasonal Dream Vision
» Bohemian Archive in Japanese Red
» Inaba of the Moon and the Earth
» Eastern and Little Nature Deity
» Strange and Bright Nature Deity
» Oriental Sacred Place
» The Grimoire of Marisa
» Wild and Horned Heremit

 
 
 

wanna be?

Donatori

{2010} Violet, Uriel
{2009} Randy, Melkart
{2008} Melkart

Highly Responsive to Prayers

 

Touhou 1:

東方靈異伝 - Touhou Rei'iden
The Highly Responsive to Prayers
(PC-98 1996)


Qualcosa di malvagio sta arrivando a Gensokyo ed ha deciso di impossessarsi del tempio Hakurei! Reimu, la sacerdotessa in carica, si ritrova suo malgrado nel duro compito di proteggerlo e, ad aiutarla, ecco uno Yin Yang rimbalzante così potente…che nemmeno lei riesce a controllarlo come si deve!
Così, con tanto di enfasi, comincia “Touhou Rei’iden – The Highly Responsive to Prayers”, il primo capitolo del Touhou Project, uscito nel 1996 per il PC-98 (l’equivalente degli IBM nel resto del mondo) sotto l’etichetta Amusement Makers, il “team di sviluppo” di ZUN del periodo universitario.

A differenza dei successivi, che a partire dal secondo episodio saranno interamente strutturati sullo schema dei STG, Touhou Rei’iden è, usando termini un po’ riduttivi, uno dei tanti figli della moda di “Arkanoid”, grande successo di sala giochi e consolle degli anni ’80: abbiamo una palla (la sfera Yin-Yang), Reimu che fa le veci del famoso padellone e tanti quadratini sopra la sua testa, sostituti dei più duri mattoncini colorati. La grande differenza sta nell’interazione con la sfera: al giocatore spetta l’impresa (sic!) di manovrarla nella direzione scelta dandole un colpetto o entrandole in scivolata. Se la sfera colpisce Reimu, si perde una vita. L’impresa non è tanto difficile, visto che è possibile far rimbalzare la sfera a terra e poi, non appena perde abbastanza quantità di moto, darle un colpo secco per farla schizzare nuovamente in alto.
Lo schema di gioco è semplice. Si controlla Reimu per venticinque stages, cinque dei quali fanno da “introduzione”. Si passa ai livelli successivi eliminando tutte le carte presenti nella schermata entro un certo limite di tempo, scaduto il quale si dovrà fronteggiare una pioggia di proiettilini che hanno il solo scopo di complicarvi la vita, oltre che a togliervela. Ogni cinque livelli si dovrà affrontare un boss a livelli di difficoltà crescenti. Al termine del quinto, in particolare, si dovrà scegliere tra i due percorsi principe della storia, “Jigoku” e “Makai” (“Inferno” e “Mondo Demoniaco”), ciascuno comprendente dieci livelli e due boss diversi.

The Highly Responsive to Prayers è un gioco tutto sommato carino quanto “innocuo” nella sua semplicità di superficie...finché non si entra nella parte più ostica, ovvero come prendere bene il controllo della sferetta: portare la palla nella giusta direzione richiede un po’ di allenamento in easy mode, il più delle volte solo per capire bene la tempistica e l’angolazione da applicare. Probabilmente ZUN e soci volevano far provare “fisicamente” – in senso lato – la sensazione di dover lavorare su qualcosa di virtualmente incontrollabile e potente, ma a volte la cosa è così forzata da cadere nella frustrazione. Una sensazione amplificata anche dalla disposizione dei quadratini sullo schermo: alle volte i blocchetti sono lì, facili facili, pronti per essere abbattuti…e la palla va da tutt’altra parte!

Ricordiamo che in questo episodio fanno la prima comparsa Reimu (con i capelli pericolosamente votati al color lavanda) ed alcuni personaggi “secondari” che ritorneranno spesso negli episodi successivi del periodo PC-98. Su tutte spunta Mima, da molti fans considerata la maestra di una certa strega monocromatica con l’hobby del “collezionismo della roba d’altri”…

Bad Ending: finisci il gioco usando continue, non importa la difficoltà
Good Ending: 1cc di qualunque difficoltà

Touhou Project Supernatural Border © Nafoi, Html and Layout © Kira.Lu , Code & php © Lucent
Since 19 / 11 / 2007
Touhou Project © Team Shangai Alice (ZUN) all rights reserved